Synopsis: Les Malheurs d'Orphée

von Darius Milhaud


ATTO PRIMO
Orfeo è un semplice speziale di paese, il cui strano comportamento desta preoccupazione tra gli artigiani suoi amici. Interrogato, dice di aspettare l’ape che gli donerà la felicità, confessando agli amici, preoccupati che sia uscito di senno, che si è innamorato di Euridice, una bella zingara che indossava un costume da imenottero. Gli amici non sono affatto convinti della scelta di Orfeo; quando Euridice sopraggiunge, impaurita dalla reazione assai poco benevola della sua gente, gli amici esortano i due a fuggire sulle montagne, per scampare alla sicura vendetta dei parenti.

ATTO SECONDO
Nel bosco, i due amanti sono divenuti amici degli animali, grazie alla sapienza medica di Orfeo. Una strana malattia ha però colpito Euridice, che muore pregando le belve di continuare a proteggere il suo amato. Orfeo, in un amaro compianto, si duole dell’impotenza delle sue doti di guaritore; commossi, gli animali promettono di averne cura come un fratello, avendo Orfeo insegnato loro il linguaggio, la musica e avendo guarito le loro ferite. Il triste funerale degli animali conclude l’atto.

ATTO TERZO
L’infelice Orfeo è tornato alla sua bottega di paese; il suo dolore è toccante, e gli animali lo rimproverano di averli lasciati. Le zingare sorelle di Euridice, invece, lo odiano: lo accusano di non averla amata abbastanza e di non averla salvata. La sorella gemella gli si offre e vorrebbe sposarlo, ma il garbato rifiuto di Orfeo la umilia. Rimasto solo, egli comprende di non poter trovare più pace in vita, e quando le zingare lo assalgono per ucciderlo non oppone alcuna resistenza; muore invocando Euridice che, in una visione, gli si fa incontro.